Come far fiorire l'euforbia: guida completa

L'euforbia è una pianta appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae, diffusa in diverse parti del mondo, tra cui l'Europa sud-occidentale, le Canarie, il Nord-Africa e il Medio Oriente. Una delle specie più note è l'euforbia marittima, conosciuta anche come euforbia delle sabbie o delle dune. Questa pianta è presente sulle dune litoranee che si estendono dalla Gran Bretagna alle coste del Mediterraneo.

Sommario

A cosa serve l'euforbia

L'euforbia marittima è una specie amante delle temperature miti e si trova spesso in associazione con altre piante come l'Ammophila arenaria e l'Eryngium maritimum. Questa combinazione forma la tipica vegetazione pioniera degli ambienti dunali del Mediterraneo e delle coste europee dell'oceano Atlantico.

Le porzioni aeree delle euforbie contengono un lattice vischioso che in passato veniva utilizzato come rimedio naturale contro alcuni fastidi cutanei come callosità, porri e verruche. Tuttavia, è importante fare attenzione perché il lattice e le foglie possono causare irritazione agli occhi e, in casi estremi, anche cecità. In caso di ingestione, possono provocare vomito violento, diarrea sanguinolenta e delirio. Pertanto, l'uso di queste piante come rimedio naturale è oggi quasi completamente abbandonato a causa della loro tossicità.

Descrizione morfologica

L'euforbia marittima è una pianta perenne, cespugliosa, glabra e piuttosto carnosa. Ha una base legnosa e una radice a fittone. I fusti possono raggiungere una lunghezza di 30-55 cm, talvolta anche fino a 70 cm. Le foglie sono di colore verde-azzurro, sessili, intere e accavallate. Le foglie inferiori sono obovate-allungate, quelle mediane sono ellittico-oblunghe e quelle superiori sono ovate. L'infiorescenza è a ciazio, caratteristica delle euforbie, composta da brattee carnose di colore verdastro. L'infiorescenza è riunita in una corta ombrella terminale disposta su 3-6 raggi principali. I fiori sono unisessuati: il fiore femminile è attorniato da molti fiori maschili ridotti ad 1 solo stame, ed è disposto al centro in una piccola coppetta simile ad un calice. I fiori femminili presentano ghiandole nettarifere reniformi di colore giallo con estremità corniformi. Il frutto è una capsula glabra a cocche granulose sulla carena. A maturità, la capsula si apre lasciando cadere i semi lisci, globulosi e di colore grigio-nero.

Nota ecologica

L'euphorbia paralias è una specie tipica delle comunità vegetali in grado di consolidare con i suoi apparati radicali la prima fascia dunale, mantenendone la struttura. Cresce su dune e fronti rocciosi esposti al sole, al vento e alla salsedine grazie a particolari adattamenti fisiologici e morfologici. La carnosità e la peculiare conformazione a coppetta delle foglie riducono la perdita di acqua e l'esposizione ai raggi solari. Gli steli appassiscono dopo la fioritura e vengono sostituiti da nuovi germogli emessi dalla corona legnosa. Il numero di steli prodotti è influenzato dalle condizioni ambientali. Una pianta vigorosa può produrre fino a 100 steli in una stagione, ma in condizioni sfavorevoli questo numero può essere inferiore a dieci. I rami laterali possono svilupparsi in qualsiasi punto dello stelo, consentendo all'euforbia marittima di crescere anche in situazioni di eccessiva copertura sabbiosa. Il fittone radicale ancora la pianta, mitigando l'effetto erosivo dei movimenti dunali. Nella porzione immediatamente sottostante alla corona, la radice ha un diametro di 2,5-3 cm, andandosi ad assottigliare man mano che scende in profondità. L'impollinazione avviene per mezzo di insetti, di solito formiche, che vengono attratti dalle ghiandole nettarifere disposte sui fiori. La pianta produce un gran numero di semi tolleranti al sale che possiedono due modalità principali di dispersione: a breve distanza per esplosione del frutto maturo e a lunga distanza per diffusione dei semi galleggianti attraverso le correnti oceaniche. Il periodo di fioritura va da aprile ad agosto. La forma biologica di questa pianta è camefita fruticosa, ovvero una pianta perenne con fusti legnosi ma di modeste dimensioni.

euforbia fiori - Come far fiorire l euforbia

Arbusti fiori rosei: caratteristiche e varietà

Contestualizzazione nella problematica ambientale della campagna

L'euforbia marittima è una specie nativa e diffusa in diverse parti del mondo, incluso l'Europa sud-occidentale, le Canarie, il Nord-Africa e il Medio Oriente. In Italia, è presente in modo molto localizzato, ma è comune nelle stazioni di crescita. Nonostante negli ultimi anni sembri in declino a causa della continua perdita di siti dunali idonei, la specie non è ancora considerata minacciata a livello dell'areale. Il nome generico euphorbia deriva dal nome del medico greco Euphorbos, medico di Juba II, re della Mauritania, che per primo adoperò la pianta a scopo curativo. Il nome specifico paralias si riferisce all'ambiente di crescita, composto da sabbia e mare.

Curiosità: l'euforbia marittima è una specie che può diventare invasiva in nuovi ambienti. Ad esempio, in Australia è diventata invasiva con impatti sulla biodiversità locale, riducendo gli spazi disponibili per la nidificazione delle specie ornitiche. Oggi rappresenta una notevole voce di spesa per il Dipartimento Ambientale del governo statale.

Specie simili

Oltre all'euforbia marittima, esistono altre specie di euforbia che possono essere simili. Alcune di queste sono:

euforbia fiori - A cosa serve l euforbia

  • Euphorbia paralias L. : pianta perenne con numerosi steli principali prodotti dalla base legnosa. Le foglie sono carnose e sovrapposte relativamente strette-allungate (oblunghe o ellittiche).
  • Euphorbia pithyusa L. : pianta di dimensioni ridotte con foglie acuminate e nervatura più marcata.
  • Euphorbia terracina L. : pianta perenne relativamente grande con numerosi steli principali prodotti dalla base legnosa. Le foglie sono alterne e strette (lineari o lanceolate).
  • Euphorbia lathyris L. : pianta annuale o bienne relativamente grande che di solito possiede un unico fusto principale. Le foglie sono opposte e strette (lineari o lanceolate).
  • Euphorbia helioscopia L. : pianta annua relativamente piccola con da uno a numerosi steli prodotti dalla base legnosa. Le foglie sono alterne di forma ovata o spatulata.
  • Euphorbia peplus L. : pianta annua che di solito possiede un unico fusto principale. Le foglie sono alternate di piccole dimensioni e di forma ovata.

Conclusioni

L'euforbia marittima è una pianta afmaravilloso che si adatta agli ambienti dunali e costieri. Sebbene sia tossica e non debba essere utilizzata a scopo medicinale, è interessante studiarne le caratteristiche morfologiche e i suoi adattamenti ecologici. Inoltre, è importante fare attenzione a non confonderla con altre specie simili, che potrebbero avere effetti diversi sull'ambiente circostante.

Eucalipto fiore: un albero sempreverde con fiori unici

Go up

Utilizziamo cookie nostri e di terze parti per preparare informazioni statistiche e mostrarti contenuti e servizi personalizzati attraverso l\'analisi della navigazione. Accettali o imposta le tue preferenze. Maggiori informazioni